Un corso all’improvviso

Brava, molto bene.
Non so se vi capita. Vi capita?
A me spesso: quando mi trovo davanti ad un’opportunità tutta per me, non propriamente “comoda”, e che richiede una deviazione dal seminato per tutta la famiglia, ecco, io allora ci penso e mi ci proietto (fase propositiva), poi faccio un passo indietro e la archivio più o meno disinteressatamente (fase recessiva), poi, se mi accorgo che non mi esce dalla testa (ci vorrebbe un diagramma di flusso…), la condivido, generalmente con il mio MaritONE, che sistematicamente propende per il carpe diem.

La due giorni bolognese di corso blasonato – in web writing e SEO copy – di un paio di settimane fa è stata una di queste situazioni, ghiotta quanto impegnativa (organizzativamente, logisticamente, ed anche economicamente).

Ne è valsa la pena, per questo dico brava, molto bene.

E’ stata l’occasione di un mio accrescimento personale/professionale, tra copywriters, grafici, marketers, bloggers, professionisti davvero interessanti e amichevoli (grazie in particolare a Simona e Sara di Noetica, da cui ho mutuato anche l’immagine a fianco!).
Un corso efficace che mi ha aperto il mondo (finora per me sconosciuto: davanti a parole come SEO, DEM, metatag per me c’era un mega cartello “vietato agli addetti ai lavori”!) delle complessità e del lavoro certosino che stanno dietro ad una superficie accattivante, all’apparenza facile e immediata, quella del blogging e del webwriting, che in realtà richiede la preparazione e la costanza.

Ho imparato che come in tante situazioni che possono capitare, improvvisare in certi frangenti è utile e premiante, ma improvvisarsi spesso è da sprovveduti!

Gran gioco di parole per quella che sembra una massima tra l’altro non richiesta. Ma è solo per dire che io non sono una professionista del web, scrivo e navigo per personali “progetti” senza particolari ambizioni se non il ricordo e l’esperienza, ma dopo questo corso stimo senz’altro più di prima chi invece ha fatto un lavoro di quello che sembra un gioco, e soprattutto per chi, tra questi, riesce a farlo mantenendo la propria personalità tra una “regola” di web marketing e l’altra.

 

Standard