Novegiugnoduemilaquattordici un giorno prima

ScrapbookersDomani è il nostro compleanno…3 anni fa, a quest’ora, io e MaritONE eravamo con gli occhi sbarrati, il cuore a mille, sonno, poi no, voglia di parlare, poi no, sete, poi no, prurito al pancione, poi magari un bel film, macché, meglio il libro sul comodino (che nel mio caso era un’indagine della Sig.ra Ramotswe, relax puro), ma via, chi si concentrerà mai???
Domani il cesareo programmato…domani di 3 anni fa siete arrivati da noi, Elio in silenzio, già allora un pò dispettoso ma infinitamente tenero, Teo urlando, proprio come in queste notti, ma struggente per le coccole che già al primo contatto con me reclamava.

Oggi pomeriggio è stato un pomeriggio qualunque…in casa, a ripararsi dal caldo preparando gli addobbi per la Festa…ma a chi la racconto?!
E’ stato un SUPER POMERIGGIO!!!
Scrapbooking con i miei bambini, i miei treenni scrapbookers!
Big shot a tutta birraaaaa!!! Festoni, fiori, bandierine e farfalle, nuance del verde e del viola per ore e ore!
Alla faccia di chi insinuava, pur bonariamente, il dubbio che con due figli maschi la vena “decorativa”, la voglia di scrappare e di dare importanza ai cerimoniali, sarebbe passata!!!!
Proprio io che l’ho fatta venire (almeno un pò!) pure al MaritONE che non si può proprio dire se la portasse dietro di suo!
Proprio io che, da 3 anni, sono ispirata da due anime curiose che sfrecciano sulle loro macchinine e scendono buttandosi di pancia per andare a movimentare trattori scarcassati, impastano tortellini e preparano caffè, impiastricciano il pavimento di adesivi di ruspe e scavatori con posto d’onore alla trivella, e poi si mescolano tra le atlete della ginnastica artistica sbaragliando tutti sulla trave (la mano alla mamma è un dettaglio), per poi spiazzare gli astanti cantando Veramente di Venuti, Ti porto via con me di Jova, Mondo di Cremonini, Piccolo Amore dei Ricchi e Poveri e Susanna di Celentano.
Tale Mamma, tali Figli.

Di 3 anni meno una notte. E io non mi sono mai divertita tanto. Non ho mai avuto soddisfazioni così grandi e dubbi così importanti. Non ho mai sentito un Amore dentro così potente. Non ho mai pensato così in piccolo. E subito dopo così in grande. E soprattutto non ero mai riuscita a capire il valore dello stare a guardare.

Standard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>