Fusilli e chiodi per dichiarare Amore

20140304-231313.jpg

“Mamma?”
“Sì, Amore?”
“……….che bei capelli che hai! Sono pastasciutta?” e indica i miei indomabili boccoli a fusillo, per l’appunto, quelli proprio fitti sulla fronte.
“Grazie Amore…sembrano fusilli, vero?”
“Sì.
Mamma? Vieni a giocare, si prende un chiodo e si chioda?”

…nel muro, si chioda nel muro, hai detto, col tuo martello di gomma in mano.
E poi, vedendomi ridere sguaiatamente, “sei buffa, mamma, te lo dico!”
E quanto ho riso, ma mai quanto hai riso tu, che ridi come non ho mai visto ridere nessun altro al mondo.
Sì, credo sia un dono speciale…la tua risata è un miracolo.
E considerando che sei un piccolo cabarettista, le occasioni di (far) ridere non ti mancano.
Non potrei misurarla la tua bocca che ride, non sta ferma, e si allarga all’infinito, mostrando quei tuoi dentini, piccoli e precisi come un cesello…e la luce, quella luce avvolgente e contagiosa di euforia, ti riempie il sorriso e gli occhi, che si allungano, e più si allungano più sprizzano spensieratezza, e lì non ce n’è per nessuno dei miei pensieri, davanti alla tua risata si sciolgono e scivolano giù per le gambe, per scaricare a terra.
E non mi resta che dire, come dici tu mentre mi stringi con le bracciotte…“sono così felice, sei tutta la mia vita!”

Standard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>