Con le mani! La scatola indovinella

20131112-231239.jpgL’idea è a dir poco datata, è uno dei cosiddetti giochi “euristici”, ovvero quelli che accompagnano i bambini nella magia della scoperta…sembra (agli occhi di un adulto) poca cosa, ed invece è un’invenzione – sempre diversa da se stessa – che stimola e incuriosisce i nostri piccoli pionieri.

E’ sufficiente trovare in casa:
scatola di cartone (ottima soluzione è utilizzare le scatole dei pannolini!)
Carta – o come ho fatto io questa volta – fogli di giornale, nastro adesivo, meglio se colorato
Forbici e nastro adesivo da pacchi

Lo scorso pomeriggio ho fatto così: ho rinforzato la scatola con il nastro adesivo da pacchi, perché potesse resistere ai “maltrattamenti” di ET, soprattutto mentre si contendono il turno…poi ho rivestito la scatola con fogli di giornale, cercando le pagine più variopinte. Le ho fermate con il nastro adesivo colorato (il riposizionabile tanto di moda ora è perfetto).
Con le forbici e ben lontana da ET ho ricavato sulla superficie più larga un foro del diametro di…bah, dipende dalle dimensioni dei bracciotti che dovranno frugare attraverso quel foro, e anche degli oggetti che vorrete inserirci…diciamo il diametro di una tazza da caffellatte?
Poi sono andata di stanza in stanza, rigorosamente di nascosto, a cercare piccoli oggetti familiari dalla forma tipica: una spazzola, le chiavi della macchina (ma poi ricordate di rimetterle al loro posto, altrimenti chi le ritrova più?!), una pallina di gomma, un mini-libro di stoffa, il dindolo della palestrina di quando erano neonati, un cucchiaio, la pomata per il sederino, la macchinina e la bambolina preferite…solo per fare qualche esempio.
Quando sono tornata da loro, ammaliati dalla scatola tutta colorata che scuotendola produceva rumori molto promettenti, sono impazziti dalla brama di frugare dentro, alla cieca, e di indovinare, prima di tirarlo su, l’oggetto agguantato!
Quando si stancavano, lasciavamo da una parte lo scatolone…io furtivamente infilavo dentro qualcosa di nuovo, e dopo poco il richiamo della scatola indovinella faceva ripartire il gioco…e grazie a lei gran parte del pomeriggio è volato!

 

Standard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>